Citazione scelte…

platone e aristotele

Fatti non foste a viver come bruti , ma per seguir virtute e conoscentia . ( Dante , Inferno     XXVI )

L’oracolo Delfi a Socrate:il vero sapiente è colui che sapendo di non sapere ricerca           continuamente la verità.

“Conosci te stesso” poichè la verità risiede solo dentro di te.(Socrate)

Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta. (Socrate)

Non dalle ricchezze ma dalle virtù nasce la bellezza. La ricerca porta alla verità.    Un’ingiustizia non va commessa mai neppure quando la si riceve. Ad una persona buona non può capitare nulla di male: né in vita né in morte, le cose che lo riguardano non vengono trascurate dal Dio. Ma ormai è giunta l’ora di andare io a morire e voi invece a vivere. Ma chi di noi vada verso ciò che è meglio è oscuro a tutti .(Socrate)

Esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l’ignoranza.(Socrate)

Se non avessimo mai veduto le stelle, e il sole, e il cielo, nessuna delle parole che abbiamo detto sull’universo sarebbe stata mai pronunciata. Ma ora la visione del giorno e della notte, e dei mesi e dell’evolvere degli anni, ha creato il numero, e ci ha dato una concezione del tempo e il potere di indagare sulla natura dell’universo; e da questa sorgente abbiamo tratto la filosofia, di cui un bene maggiore non fu e non sarà mai donato dagli dei all’uomo mortale.(Platone)

Possiamo perdonare un bambino che ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando gli uomini hanno paura della luce.(Platone)

L’amore è metafora della filosofia perchè l’uomo non possiede il sapere, ma si sforza per ottenerlo; può riuscire ad avvicinarvisi, ma non si tratta comunque di una conquista definitiva: il pieno sapere è irraggiungibile,è qualcosa che può appartenere solo a un Dio,quello di cui noi esseri umani possiamo solo gioire ed accontentarci è di essere amanti della sapienza…Filosofi.(Platone)

“Chi sono allora, Diotima, quelli che filosofano, se non lo sono né i sapienti né gli ignoranti?” “E’ chiaro anche ad un bambino ormai – disse – che sono quelli a metà tra questi due e che di essi fa parte anche Amore. La sapienza, infatti, fa parte delle cose più belle e Amore è amore del bello, sicché è necessario che Amore sia filosofo e, in quanto filosofo, sia in mezzo tra il sapiente e l’ignorante”. (Platone)

“Infondo la filosofia non è altro che l’uso del sapere a vantaggio dell uomo”(Platone)

Chi pensa sia necessario filosofare deve filosofare e chi pensa non si debba filosofare deve filosofare per dimostrare che non si deve filosofare; dunque si deve filosofare in ogni caso o andarsene di qui, dando l’addio alla vita, poiché tutte le altre cose sembrano essere solo chiacchiere e vaniloqui.(Aristotele)

Gli uomini, sia nel nostro tempo che da principio, hanno cominciato a filosofare a causa della meraviglia, poiché dapprincipio essi si meravigliavano delle stranezze che erano a portata di mano, e in un secondo momento, a poco a poco, procedendo in questo stesso modo, affrontarono maggiori difficoltà, quali le affezioni della luna e del sole e delle stelle e l’origine dell’universo.(Aristotele)

La filosofia non serve a nulla, dirai; ma sappi che proprio perché priva del legame di servitù è il sapere più nobile.(Aristotele)

La filosofia non respinge né preferisce nessuno: splende a tutti. (Seneca)

Né il giovane indugi a filosofare né il vecchio di filosofare sia stanco. Non si è né troppo giovani né troppo vecchi per la salute dell’anima. Chi dice che non è ancora giunta l’età di filosofare o che l’età è già passata, è simile a chi dice che per la felicità non è ancora giunta o è già passata l’età. (Epicuro)

Nel caso di altri tipi di attività, se ne coglie il frutto solo dopo di essere riusciti, dopo molta fatica, a diventare padroni della materia. Nel caso della filosofia però, la conoscenza ed il diletto vanno insieme; visto che il godimento non si raggiunge dopo gli studi, ma gli studi ed il godimento vanno avanti insieme. (Epicuro)

Cogito ergo sum.Penso dunque sono(Cartesio)

Non c’é nulla interamente in nostro potere, se non i nostri pensieri. ( Cartesio )La filosofia va necessariamente verso il proprio tramonto, cioè verso la scienza, che tuttavia è il modo in cui oggi la filosofia vive. Tutti possono vedere che la filosofia, su scala mondiale, declina nel sapere scientifico.(Severino)

Le opinioni nuove sono sempre sospette e in genere contrastate, per nessun’altra ragione all’infuori dei fatto che non sono già comuni (John Locke)

La morte di Socrate e la crocifissione di Cristo fanno parte dei grandi tratti caratteristici dell’umanità. (Arthur Schopenhauer)

Tutto ciò che può essere detto si può dire chiaramente,e su ciò di cui non si può parlare,forse sarebbe meglio tacere,piuttosto che parlare a vanvera.Infatti il mio lavoro consiste in due parti :quello che ho scritto è più di tutto quello che non ho scritto che ne costituisce la parte più impostante.(Wittegenstein)

Non c’è da attendersi che i re filosofeggino o che i filosofi diventino re, e neppure è da desiderarlo, perché il possesso della forza corrompe il libero giudizio della ragione. Ma che un re o un popolo sovrano non lascino ridurre al silenzio la classe dei filosofi, ma la lascino pubblicamente parlare, è indispensabile agli uni e agli altri per avere luce sui loro affari. ( Kant)

Agisci sempre e solo secondo quella massima che tu puoi volere al tempo stesso diventi legge universale,considerando l’umanità sia nella tua persona che in quella di ogni alrto,sempre come scopo mai come semplice mezzo.(Kant)

C’è sempre un grano di pazzia nell’amore, così come c’è sempre un grano di logica nella follia.(Nietzesche)

La filosofia è una pratica, non una teoria: qualcosa che si fa, non qualcosa che si dice”. (Ermanno Bencivenga)

La grandezza dell’uomo si misura in base a quel che cerca e all’insistenza con cui egli resta alla ricerca.(Heidegger)

Quando insegni, insegna allo stesso tempo a dubitare di ciò che insegni. (Ortega y Gasset)

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare.(Nietzsche)

Oggi un esperto è una persona che sa sempre di più su sempre di meno, fino a sapere tutto di nulla.(Max Weber)

L’esperienza di verità si dà solo nel dialogo, in quella dialettica di domanda e risposta che alimenta il movimento circolare della comprensione. (Gadamer)

Il problema dell’umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi. (B. Russell)

Libertà va cercando, ch’ é si cara come sa chi per lei vita rifiuta. (Dante)

L’uomo è nato libero e ovunque è in catene. (Rousseau)

Si possono concepire i filosofi come persone che compiono sforzi estremi per sperimentare fino a che altezza l’ uomo possa elevarsi . ( Nietzsche )

Vuoi ottenere la vera libertà? Renditi schiavo della filosofia.(Seneca)

Senza un avversario la virtù marcisce . ( Seneca )

Al saggio tutta la Terra é aperta , perchè patria di un’ anima bella é il mondo intero . ( Democrito )

La grandezza dell’uomo si misura in base a quel che cerca e all’insistenza con cui egli resta alla ricerca.(Heidegger)

La ragione umana viene afflitta da domande che non può respingere, perché le sono assegnate dalla natura della ragione stessa, e a cui però non può neanche dare risposta, perché esse superano ogni capacità della ragione umana.(Kant)

La morte sorride a tutti;un uomo non può far altro che sorriderle di rimando.(Marco Aurelio)

La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c’é lei e quando c’é lei non ci siamo noi . ( Epicuro)

Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)

Per scoprire l’autentica oggettività del mondo l’uomo non deve pensare il mondo come una parte di sè, ma deve sentire se stesso come una parte del mondo. (Abbagnano)

Non c’é nulla interamente in nostro potere, se non i nostri pensieri. ( Cartesio )

Se un uomo parte con delle certezze finirà con dei dubbi; ma se si accontenta di iniziare con qualche dubbio, arriverà alla fine a qualche certezza.(F.Bacone)

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. (Karl Popper)

Ci sarà un buon governo solo quando i filosofi diventeranno re o i re diventeranno filosofi.(Platone)

Audaces fortuna iuvat. (Virgilio)

La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva. (Hume)

Ricordati che sei nato mortale di natura e hai avuto un tempo limitato:ma con i tuoi ragionamenti sulla natura sei assurto all’infinità e all’eternità,e hai contemplato le cose che sono,che furono e che saranno.(Metrodoro)

Tutto è follia fuorchè il folleggiare. Tutto è degno di riso fuorchè il ridersi di tutto. (Leopardi)

L’uomo ha bisogno di quello che ha in sè di peggiore per raggiungere ciò che di migliore esiste in lui.(P. Coelho).

Se un uomo è gentile con uno straniero, mostra d’essere cittadino del mondo, e il cuor suo non è un’isola, staccata dalle altre, ma un continente che le riunisce. (Bacone Francesco)

Il sogno è il teatro dove il sognatore è allo stesso tempo sia la scena, l’attore, il suggeritore, il direttore di scena, il manager, l’autore, il pubblico e il critico. (Jung)
Chi non conosce la verità é soltanto uno sciocco;ma chi,conoscendola,la chiama bugia,é un malfattore.( B. Brecht )
Occhio per occhio… e il mondo diventa cieco. (Gandhi)

L’ uomo é un cavo teso tra la bestia e il superuomo . ( Nietzsche )

Un esperto è una persona che sa sempre di più su sempre di meno, fino a sapere tutto di nulla.(Max Weber)

Impara tutto, vedrai che poi nulla é superfluo. (Ugo di San Vittore)

Il cuore ha ragioni che la ragione non conosce. (Blaise Pascal)

Chi pensa è immortale , chi non pensa muore . ( Averroè )

La Chiesa é esattamente ciò contro cui Gesù predicò e contro cui insegnò ai suoi discepoli a combattere.(Nietzsche)

Pensare significa oltrepassare. (E. Bloch, “Il principio speranza”)

Forse oggi l’obiettivo principale non è di scoprire che cosa siamo, ma piuttosto di rifiutare quello che siamo. Dobbiamo immaginare e costruire ciò che potremmo diventare. (M. Foucault)

L’essenza dell’ottimismo non è soltanto guardare al di là della situazione presente, ma è una forza vitale, la forza di sperare quando gli altri si rassegnano, la forza di tenere alta la testa quando sembra che tutto fallisca, la forza di sopportare gli insuccessi, una forza che non lascia mai il futuro agli avversari, il futuro lo rivendica a sé. (D. Bonhoeffer)

I lager sono i laboratori dove si sperimenta la trasformazione della natura umana[…]. Finora la convinzione che tutto sia possibile sembra aver provato soltanto che tutto può essere distrutto. Ma nel loro sforzo di tradurla in pratica, i regimi totalitari hanno scoperto, senza saperlo, che ci sono crimini che gli uomini non possono né punire né perdonare. Quando l’impossibile è stato reso possibile, è diventato il male assoluto, impunibile e imperdonabile, che non poteva più essere compreso e spiegato coi malvagi motivi dell’interesse egoistico, dell’avidità, dell’invidia, del risentimento; e che quindi la collera non poteva vendicare, la carità sopportare, l’amicizia perdonare, la legge punire. ” (Hannah Arendt)

Articolo pubblicato in data : mercoledì, ottobre 14th, 2009

Post a Comment



*